Partito di Alternativa Comunista

Non c’è futuro con il capitalismo!

Non c’è futuro con il capitalismo!

 

 

 

Il volantino del Pdac per lo sciopero per il clima

 

L’ultimo rapporto dell’Ipcc prevede che l’aumento esponenziale e incontrollabile della temperatura media globale supererà già nel 2030 gli 1,5°C (il limite tracciato dall’Accordo di Parigi) rispetto ai livelli preindustriali. Il rapporto rileva che cambiamenti rapidi e diffusi si stanno già verificando nell’atmosfera, nell’oceano, nella criosfera e nella biosfera. Il livello medio globale del mare, ad esempio, è aumentato di 0,20 cm tra il 1901 e il 2018. Peggio ancora: il tasso medio di innalzamento del livello del mare ha subito un’accelerazione: è stato di 1,3 mm all’anno (tra il 1901 e il 1971), di 3,7 mm/anno tra il 2006. e 2018.

Metà dell’umanità vive già in «contesti altamente vulnerabili ai cambiamenti climatici», esposta all’insicurezza alimentare, idrica e abitativa. E tra il 2010 e il 2020, il rapporto stima che la mortalità umana dovuta a inondazioni, siccità e tempeste sia stata 15 volte più elevata nelle regioni altamente vulnerabili, rispetto alle regioni con una vulnerabilità molto bassa. Dal rapporto dell’Ipcc si evince che non c’è futuro per i combustibili fossili (carbone, petrolio e gas) se non si vuole compromettere irrimediabilmente la civiltà e l’intero sistema Terra, innescando punti di non ritorno.

Secondo l’Ipcc, installare nuove fonti di energia pulita è l’unico modo per limitare le temperature al di sotto dei 2°C, ma ciò richiede una trasformazione urgente, rivoluzionaria e senza precedenti dell’approvvigionamento energetico su scala globale, in cui le emissioni globali di Co2 dovrebbero essere ridotte di circa il 7% ogni anno fino al 2050 (attualmente vengono emessi nell’atmosfera circa 35.000 milioni di tonnellate di Co2 all'anno). Tuttavia nel mondo capitalista nessun accordo sul clima ha funzionato nè può funzionare. Naufragano tutti, nonostante i dati scientifici che si accumulano.

Nel capitalismo la transizione energetica non è che una farsa e non fermerà la catastrofe annunciata. Sappiamo che l’ostacolo a tutto ciò sono gli enormi sussidi che i governi concedono alle grandi compagnie petrolifere. Un rapporto del 2020 dell’Agenzia internazionale per le energie rinnovabili ha monitorato circa 634 miliardi di dollari di sussidi al settore energetico nel 2020 e ha rilevato che circa il 70% è andato ai combustibili fossili e solo il 20% è andato alla produzione di energia rinnovabile.

Mentre tante avanguardie dei movimenti, alcune giovanissime, subiscono svariate misure repressive che trovano origine in strumenti appositamente creati che vanno dal mussoliniano Codice Rocco ai «decreti sicurezza» del duo Salvini-Conte, i governi, con la complicità di organizzazioni politiche riformiste e delle burocrazie sindacali, ingannano intere popolazioni avanzando obiettivi rassicuranti al fine di placare e spegnere i focolai della rivolta. Una prassi consolidata che finisce per deprimere e passivizzare attivisti e interi movimenti che già per loro natura non hanno continuità essendo soggetti a flussi e riflussi.

Per evitare che la forza distruttrice del capitalismo faccia capitolare all’ideologia dominante le straordinarie mobilitazioni dei giovani di tutto il mondo è necessario un partito rivoluzionario che abbia una delimitazione programmatica e organizzativa e che si muova nel perimetro dell’unità d’azione contro il nemico di classe.

Non c’è futuro con il capitalismo! Per fermare la catastrofe ambientale che bussa alle porte e minaccia tutta la civiltà, è essenziale superare il capitalismo e costruire una società socialista ed ecologicamente equilibrata.

 

Iscrizione Newsletter

Iscrizione Newsletter

Compila il modulo per iscriverti alla nostra newsletter - I campi contrassegnati da sono obbligatori.


Il campo per collaborare col partito è opzionale

 

Campagne ed Iniziative





campagna

tesseramento 2024

 






Il libro sulla lotta in Alitalia

 il libro che serve per capire Lenin

 

perchè comprare

la loromorale e lanostra




elezioni comunali

Cremona2024

 


Sabato 2 giugno ore 19

 


1 giugno

Cremona

 


23 maggio

Cremona


MODENA

DOMENICA 14-4


16 marzo

Milano

 

 

 

 

Lega Internazionale dei Lavoratori - Quarta Internazionale

NEWS Progetto Comunista n 131

NEWS Trotskismo Oggi n 22

Ultimi Video

tv del pdac